VENDITA EBOOK CALISTHENICS ONLINE

Calisthenics Milano

L’articolazione della spalla (Gleno Omerale) rappresenta il punto di congiunzione tra scheletro assile e scheletro appendicolare (scheletro assile – cranio, colonna, gabbia toracica; scheletro appendicolare – arti superiori ed inferiori).

Le strutture ossee che la formano sono: Omero – Scapola – Clavicola

Si tratta di un’articolazione definita come enartrosi, costituita da testa dell’omero e dalla cavità glenoidea della scapola.

Si tratta dell’articolazione più mobile del corpo umano e, proprio per questo, è spesso soggetta a disfunzioni e traumi.

Per questo è fondamentale, per garantire la sua stabilità, mantenere una certa tonicità muscolare e una certa flessibilità.

Sono le strutture capsulo-legamentose e muscolo-tendinee che circondano e proteggono l’articolazione a garantirne la stabilità’ necessaria e che permettono di eseguire tutti i movimenti possibili.

MOVIMENTI
  • Sull’Asse Orizzontale: Flessione Estensione
  • Sull’ Asse sagittale: Adduzione – Abduzione
  • Sull’ Asse Longitudinale: Intra – Extra Rotazione
  • Sull’ Asse Frontale: Adduzione scapolare – Abduzione scapolare
  • Circonduzione

RINFORZATA DA

MEZZI PASSIVI
  • Capsula articolare
  • Cercine
  • Legamenti
  • Forze di adesione
  • Pressione intraarticolare
  • Ventosa gleno-omerale
MEZZI ATTIVI
Muscoli Longitudinali (intrinseci)
  • Deltoide: non permette la lussazione verso il basso al di sotto della glenoide sotto la trazione di un peso.
  • Bicipite (intermedio) : Gioca ruolo importante nella coaptazione simultanea della spalla
    (Capo Breve: Impedisce lussazione verso il basso – Capo Lungo: Spinge Omero verso la Glena)
  • Tricipite – Fascio Clavicolare del pettorale
MUSCOLI TRASVERSALI (intrinseci)

Cuffia dei Rotatori: evita lussazione verso l’alto costringendo la testa omerale nella cavità glenoida.
Sovraspinato – Infraspinato – Piccolo Rotondo – Sottoscapolare

muscoli stabilizzatori (estrinseci)

I Muscoli stabilizzatori della scapola influenzano la stabilizzazione della spalla .
Trapezio – Elevatore della Scapola – Romboide – Gran Dentato – Piccolo Pettorale – Gran Dorsale

borse

Favoriscono lo scorrimento delle fibre muscolari e della loro protezione

Oltre all’articolazione gleno-omerale, l’articolazione della spalla è formata da altre articolazioni.

Questo sono:

  • Articolazione Acromio – Claveare : E’ un Artroida, Connette Clavicola con Scapola
  • Articolazione Sterno – Costo – Claveare: E’ A Sella: Elemento di giunzione tra Tronco e Arti superiori. Clavicola (convessa) & Sterno (Concavo) . La concordanza tra le due superfici è data da disco fibrocartilagineo.
    Movimenti: Elevazione – Retrazione & Protrazione -Rotazione longitudinale attorno all’asse della clavicola.
  • Articolazione Scapolo- Toracica:

È una falsa articolazione, e si notano due spazi di scorrimento:

  1. Spazio omo-seratico compreso tra:
    • indietro e in fuori: la scapola, ricoperta dal muscolo sotto- scapolare
    • in avanti e indietro: il ventre muscolare del grande dentato, che si estende dal margine interno della scapola alla parete antero- laterale del torace
  2. Spazio compreso tra:
    • indietro e in avanti: la parete toracica
    • indietro ed in fuori: il grande dentato

    Unione tra cingolo scapolare e tronco. Si estende Lateralmente tra le coste k2 e k7 e medialmente tra le vertebre : D1 , D7 – D8 , D3 ,
    Movimenti : Adduzione/Abduzione – Elevazione/Depressione – Intra/Extra Rotazione

Post a Comment


Chiudi

Calisthenics Milano è una palestra interamente dedicata al Calisthenics. Apre nel 2013 fondata da coach Alessandro Campana, ed è una delle prime a Milano a dedicarsi a questa disciplina. Organizza corsi per principianti e per istruttori, con certificazione CESN (riconosciuta dal CONI).

Orari di apertura

Lunedì – Venerdì
10:00 – 21:30

Sabato:
10:00 – 18:00

Domenica
Chiuso

SEGUICI SUI SOCIAL
About